28/03/2008 €chos doc  
Gli elefanti non dimenticano mai

Gli elefanti vivono a lungo e ricordano bene: pare che conservino nella propria memoria tutti gli sfruttamenti e i maltrattamenti subiti dall'uomo. A riguardo, ne fu fatto un delicato film erotico, Der Elefant vergisst nie,
in inglese The Elephant Never Forgets del 1996, che partecipò con successo ad un Berlin Film Academy.

Se così fosse, sarebbero a rischio milioni di persone, che nel corso dei decenni hanno abusato di questi innocui pachidermi in via di estinzione in varie parti del mondo, ma non in Sud Africa, dove la loro popolazione si moltiplica e potrebbe diventare di 34 mila esemplari nel 2020. Per questo il Governo sud africano sta considerando l'ipotesi di abbatterne un po'... Nel Parco nazionale Zakouma, in Ciad invece, ne sono stati uccisi più di cento in sole 24 ore, senza troppo indugi. A farlo sono state le milizie arabe sudanesi, ritenute responsansabili della peggiori atrocità compiute in Darfur. Ma un po' in tutto il continente africano, gruppi armati attivi, finanziano le loro attività con il commercio illegale di avorio.

Organizzazioni come quelle dei janjaweed (milizie arabe sudanesi), sono oggi "il principale problema per la tutela degli elefanti africani", denuncia Michael Wamithi, direttore del programma di tutela dei mammiferi per l'International Fund for Animal Welfare ((Ifaw). "Fino ad oggi erano piccoli gruppi di persone a uccidere gli elefanti e a impossessarsi dell'avorio per motivi puramente commerciali - ha precisato all'Independent - ora è diverso. Si tratta di un commercio organizzato che finanzia questi gruppi pericolosi".

Nel Ciad e nella Repubblica democratica del Congo vi sono i più grandi problemi di bracconaggio. E non è un caso, sostiene l'IFAW (International Fund for Animal Welfare), che entrambi i paesi sono stati coinvolti in guerre civili prolungate, e sono stati utilizzati come basi da diversi gruppi armati.

In Congo gruppi armati dei Mai Mai, degli hutu ruandesi delle Forze democratiche di liberazione del Ruanda (Fdlr) e dei tutsi sotto il comando di Laurent Nkunda sono stati accusati di aver ucciso elefanti, rinoceronti e gorilla. Nel 2005 un centinaio di ranger congolesi sono stati uccisi nel Parco Nazionale di Garamba per aver protetto gorilla, rinoceronti ed elefanti. Si pensava la maggior parte degli elefanti fossero stati uccisi per nutrire le bande armate, ma, secondo l'IFAW, i ribelli hanno iniziato il commercio di avorio. Il mercato illegale dell'avorio finanzia i conflitti nell'Africa orientale alla stesso modo di come i diamanti finanziavano le guerre civili degli anni '90 nell' Africa occidentale. Secondo gli esperti, la domanda di avorio, ha dinamizzato il bracconaggio trasformandolo in una fonte di reddito affidabile e lucroso. D'altronde, la forte domanda di avorio da parte dell'Estremo Oriente, in particolare della Cina, ha raggiunto livelli record. Secondo il Fund for Animal Welfare l'avorio preso dai Janjaweed nel Ciad, viene portato a Khartoum per essere poi venduto alla Cina... la quale, continua pian piano, ma con una certa efficacia, a svuotare il continente nero di tutte le sue risorse.


Fonte: L.V.
 

Torna alle news della categoria "€chos doc"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » Stumbleupon
 » Aljazeera.com
 » SCMP
 » BBC news
 » Top News
 » Gulf Time
 » TheVergecom
 » ECO WATCH
 » FOURWINDS
 » Scubatravel
 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.onlinenewspapers.com
 » www.newseum
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » FOREST NEWS
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » Informador
 » GIZMONDO
 » Reuters
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb