18/10/2007 FUTURO PROSSIMO  
Le risorse del pianeta non sono infinite

Spesso come fonte d'ispirazione per i miei post mi rivolgo ad articoli in lingua inglese provenienti da ogni parte del mondo. Li traduco, talvolta a fatica, poichè non ho padronanza assoluta della lingua, pur tuttavia riesco a cavarmela.

Capita pure, a volte, che alcuni articoli li trovo su riviste impensabili che parlano disinvoltamente di ambiente, energia, clima... Ma c'è una rivista, a cui mi sono riabbonato poichè quando disdissi l'abbonamento non mi piaceva più, che è
Selezione dal Reader's Digest,
la quale mi sta fornendo un sacco di spunti che poi io completo con ricerche più mirate sul web.

Potremmo cominciare col dire che la pesante utilizzazione delle materie prime della Terra, imposta dall'industrializzazione, pur essendo un interesse comune dell'intero pianeta che non può essere scavalcato da interessi privati, sta portando inevitabilmente alla privatizzazione delle risorse (terra, risorse minerarie, foreste, oceani ed ora l' acqua...) e di conseguenza alla loro fine. I Minerali, ma soprattutto i metalli che l'industria high tech consuma ormai a ritmi insostenibili, stanno man mano esaurendosi e la loro, in alcuni casi, può considerarsi una sparizione definitiva, poichè a differenza di alcuni metalli come il ferro, il rame, l'alluminio, lo zinco... che possono essere riciclati, i materiali in questione non hanno alternative sintetiche.

Se i consumi continuano con questo ritmo ecco quanto ci resta:


Indio (ci si fanno i monitor a cristalli liquidi) 4 anni
Argento (si ottengono gioielli e catalizzatori) 7 anni
Piombo (batterie e tubi) 8 anni
Antimonio (semiconduttori) 13 anni
Uranio(armamenti e combustibile) 19 anni
Titanio (celulari e fotocamere) 20 anni.


In via di esaurimento adesso ci sono l'afnio (Hf), utilizzato per chip ed elettronica, tuttora preferito al silicio nei transistor; il gallio (led, laser, celle solari, specchi...; il rodio (Rh) molto utilizzato nell'industria delle apparecchiature a raggi X e il germanio (Ge), che nella sua forma inorganica è presente nel terreno, nelle rocce, nel carbone, insieme con altri minerali da cui può essere estratto e trasformato industrialmente in germanio organico. Il germanio, al pari del silicio, è un semiconduttore, per cui in certe circostanze esso permette il passaggio della corrente elettrica ed in altre si comporta come isolante. L’impiego di germanio nelle fibre ottiche, ad esempio, consente di ottenere la massima capacità di trasmissione.

by LV

Sullo stesso argomento:

Da decenni gli esperti si dividono sulla effettiva consistenza delle riserve minerali. Ma mettendo insieme dati sperimentali e fatti storici l’ottimismo viene meno

Le risorse non sono infinite



Fonte: L.V.
 

Torna alle news della categoria "FUTURO PROSSIMO"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » WB
 » Forest news
 » onlinenewspapaer
 » Atlasobscura
 » Focus
 » Mexico news
 » Scidev.net
 » Science magazine
 » Stumbleupon
 » Aljazeera.com
 » SCMP
 » BBC news
 » Top News
 » Gulf Time
 » TheVergecom
 » ECO WATCH
 » FOURWINDS
 » Scubatravel
 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.newseum
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » Informador
 » GIZMONDO
 » Reuters
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb