07/09/2006 NEWS  
ESISTE DAVVERO UN'ALTRO MONDO SOTTO DI NOI?
Benchè nel tentativo di avvalorarne la tesi si sia fatto spesso un buco nell'acqua, la teoria della terra cava, fa ancora molti proseliti.

Il primo flash che mi viene in mente pensando all'interno della Terra visualizza subito spazi tetri, bui e maleodoranti che animano le viscere della Terra, o gironi infernali danteschi, presidiati da demoni folli e crudeli, che infieriscono senza sosta su anime perse e intimorite.

Ma c'è pure chi non la vede affatto così!

Mi viene in mente un Mandrake (un fumetto di successo fino ad una ventina d'anni fa) di qualche tempo fa, il quale assieme al suo inseparabile Lothar, era riuscito a penetrare in un'apertura posta tra anfratti tortuosi in mezzo alla foresta. Vi entrò e dopo alcune peripezie riuscì a scoprire un mondo fantastico, paradisiaco, con vaste pianure, montagne, foreste rigogliose, città fatte di marmo bianco avvolte da enormi cupole trasparenti e al cui interno si respirava un'aria fragrante...

Nella storia, sono diversi i personaggi che in un modo o nell'altro si sono avvicinati a questa teoria.

Il più celebre è senz'altro l'astronomo inglese Edmund Halley , al quale è stata dedicata l'omonima cometa, scopritore della periodicità delle comete ma anche delle leggi del passaggio di Venere e Mercurio davanti al sole.

Nel 1870 uno scienziato americano John Cleves Symmens s'impegnò, ma inutilmente, a chiedere al governo stanziamenti per finanziare una spedizione destinata a dimostrare l'abitabilità all'interno del globo.

Sotto la superficie terrestre si estendono vasti oceani con continenti ricchi di montagne, rigogliose foreste tropicali, fiumi e anche gli ultimi esemplari della fauna preistorica e razze umane sconosciute...

Raymond Bernard nel suo libro cult "The hollow Earth" (La terra cava) accenna che gli eschimesi sono i discendenti di una razza vivente sotto la crosta terrestre e racconta che, quando si chiede loro la provenienza dei loro progenitori, indicano il nord. Le leggende eschimesi, aggiunge, accennano a una grande apertura al nord e narrano che i loro antenati vennero da una terra paradisiaca, molto al di là della barriera di ghiaccio, illuminata da una luce perpetua, con un clima mite, grandi laghi che non gelano mai, una terra popolata da animali tropicali.

Giulio Verne , il precursore di molti fatti fantascientifici per l'epoca che divennero realtà nel 20esimo secolo (il sommergibile e le navi spaziali) ne aveva fatto un famoso libro: "Viaggio al centro della terra" .

Ma pare vi sia dell'altro.

Nel 1947 il contrammiraglio della marina degli Stati Uniti Richard E. Byrd, si spinse a 2730 chilimetri oltre il polo nord, e nel 1956 comandò una spedizione che compì un volo di 4330 chilometri dalla base di McMurdo Sound, posta a 640 chilometri a est del polo sud.

Nei suoi racconti ha sempre affermato di essere penetrato in una terra molto estesa, ben al di là del polo e attraversato una regione senza cielo, con montagne, laghi distese di vegetazione, scorgendo segni di vita animale tra cui una creatura simile al Mammut.

In men che non si dica Raymond Bernard si gettò sulla notizia come un falco e diramò una notizia nella quale precisava che la scoperta di Byrd era avvolta nel più grande segreto su scala internazionale.

Poi esisterebbe pure un grande regno sotterraneo, chiamato Agharti (l'inaccessibile), dove dimorerebbe il Re del Mondo.

La capitale di questo mondo sotterraneo è Shamballah (in sanscrito "città degli smeraldi"), e dovrebbe trovarsi al di sotto della superficie del deserto del Gobi, in Asia e si estenderebbe attraverso un'immensa rete di gallerie, sotto tutta la superficie del globo, collegando tra loro i diversi continenti.

In questo mitico mondo vivrebbero esseri superiori, capaci di cose inaudite, in grado di usare ancora quell'energia che noi, uomini di superficie, abbiamo ormai dimenticato ad usare, l'energia chiamata Vril . Un'energia che potrebbe essere risvegliata, in quanto è presente ancora in tutti noi, ma è "addormentata". Questa energia permetterebbe, a chi la sa usare, di volare, di spostare oggetti solo con la forza del pensiero, di leggere nella mente altrui.

E' indubbio che queste argomentazioni abbiano del fascino. Tra gli assertori della "teoria" circola una prova inoppugnabile: una foto satellitare scattata dal satellite americano ESSA- 7 sul Polo Nord il 23 novembre 1968, che mostra, senza ombra di dubbio, un'apertura quasi perfettamente circolare tenuta nascosta alle rotte aeree commerciali dagli Stati Uniti agli occhi della maggior parte del mondo.

Questa, in sintesi la teoria della Terra cava che poi si dirama in tutt'altre interpretazioni e versioni.

C'è pure chi pensa che questo "mondo sconosciuto" in realtà non sia proprio sconosciuto e che gli Stati Uniti, i maggiori responsabili dell'inquinamento del pianeta, si siano rifiutati di firmare il protocollo di Kyoto sulla limitazione dell'emissioni, perchè stanno preparando questo paradiso sconosciuto sotto i nostri piedi a pochi eletti: da qui dipende il segreto.

E dunque, sotto i nostri piedi lussureggia una vita vegetale e animale che non potremo mai concepire. Ma sarà vero?


FONTE:
LA TEORIA DELLA TERRA CAVA






Fonte: ``il`
 

Torna alle news della categoria "NEWS"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » Mexico news
 » Scidev.net
 » Science magazine
 » Stumbleupon
 » Aljazeera.com
 » SCMP
 » BBC news
 » Top News
 » Gulf Time
 » TheVergecom
 » ECO WATCH
 » FOURWINDS
 » Scubatravel
 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.onlinenewspapers.com
 » www.newseum
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » FOREST NEWS
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » Informador
 » GIZMONDO
 » Reuters
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb