12/02/2007 NEWS  
In arrivo il nuovo Conto Energia

Sebbene il Presidente del Consiglio Romano Prodi, dal suo viaggio in India, parli di un Italia ancora impreparata alle grandi sfide, di un'Italia che deve recuperare il tempo perduto, forse però un miracolo l'attuale governo potrebbe farlo, se riuscisse a centrare l'obiettivo che si è proposto: installare 2000 MW di energia pulita entro il 2015, che, in un certo senso, rientra nel 25 per cento di energia da produrre entro lo stesso tempo, già contenuta nel programma dell'Unione europea.

E' questo l'obiettivo che l'esecutivo si propone, e che dovrebbe essere approvato nel nuovo conto energia, definito tra i ministri Bersani e Pecoraro Scanio, giovedì 15, nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni.

"Verrà dato 40 centesimi, un minimo di sostegno al fotovoltaico", cambiando il precedente conto energia che ha provocato tante domande e poche realizzazioni, ha detto il Ministro Pecoraro Scanio nello Speciale del TG1 di ieri sera. Adesso si è cambiata strategia, ci si rifà un poco al modello tedesco che finanzia chi realizza per davvero impianti solari. Ma si ambisce pure al solare termodinamico, quello del professor Rubbia (che potrebbe tornare in Italia), a cui sono destinati sostegni per lo Stato con 100 MW, non appena le vie burocratiche lo permetteranno.

Già nei giorni scorsi, riferisce il Ministro per l'Ambiente, è stato messo un bando nazionale per 25 milioni di euro per le piccole e medie imprese per proporre energia da fonti rinnovabili. E' stato inoltre effettuato uno stanziamento di 61 milioni di euro, soprattutto per l'installazione di solare termico, nelle amministrazioni pubbliche, convenzioni con scuole, e in accordo col CONI, per gli impianti sportivi, ma anche nei penitenziari, per realizzare impianti nelle carceri, con la contemporanea formazione professionale dei detenuti,

Nel frattempo, al Ministero dello Sviluppo economico arieggia una febbrile attesa e si parla di una grande svolta. Industria, casa, consumi, mobilità, innovazione tecnologica sono i principali settori su cui si vuole intervenire in tema energetico, con sconti e incentivi.

E' un insieme di misure, contemplate nella Finanziaria ed altre collegate, a cui si è lavorato con un duplice obiettivo: risparmio ed impatto ambientale.

Per i consumatori sono previsti sostegni fiscali che vanno dai bonus per l'acquisto di nuove caldaie, di frigoriferi meno inquinanti all'installazione di pannelli solari.

Prevista la detrazione dall'Irpef del 55 per cento per le spese inerenti la riqualificazione energetica degli edifici (una nuova certificazione dei consumi da collegare al sistema casa), quali spese per interventi, installazione di coperture, infissi, pavimenti, pannelli solari per la produzione di acqua calda, per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaia a condensazione e di adeguamento nella rete di distribuzione.

Nella modulazione delle tariffe sembra si voglia dare particolare impulso all'integrazione architettonica degli impianti sia esistenti che di nuova costruzione. In particolare saranno queste forme a ricevere un maggior contributo, sia per i piccoli che i grandi impianti.
Tuttavia, per poter giungere ai 2000 MW installati nel 2015 con pannelli solari, il ministro Bersani ha pensato di potenziare gli incentivi per l'installazione ma anche di aumentare le tariffe con le quali viene pagata l'energia prodotta e rivenduta al gestore elettrico. Sarà inoltre elevata la quota di energia derivanti da fonti rinnovabili che obbligatoriamente i produttori dovranno inserire nel loro sistema elettrico. Le imprese dovranno impegnarsi ad un uso più razionale dell'energia.

E' prevista anche l'incentivazione di veicoli a bassa emissione, meno inquinanti (si pensa di rendere permanenti gli incentivi previsti in Finanziaria per le auto GPL e metano), fino alle misure d'adottare nell'industria per incentivare e sostenere lo sviluppo tecnologico per una ecoindustria nazionale.

L'ottica seguita, nella definizione dei parametri incentivanti, è quella di promuovere il cambiamento radicale di produzione, distribuzione ed uso dell'energia necessario per avviare il sistema di alimentazione attraverso fonti rinnovabili. Perchè ciò possa verificarsi, ha detto il Ministro Pecoraro Scanio in un'altra intervista, è necessario passare dall'attuale sistema fondato su grandi centrali e grandi reti di distribuzione, ad un avvicinamento della produzione all'uso.

Dunque, un nuovo modo di abitare, di muoversi, di produrre perchè l'Italia, come ha detto il ministro Bersani "deve stare dentro le innovazioni energetiche per essere il grande Paese all'altezza di nuovi scenari energetici, che si presenteranno tra venti, trent'anni".
[/url]

L.V.
Fonte: il professor echos.blogosfere
 

Torna alle news della categoria "NEWS"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » barnstable patriot
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » St. Augustin
 » Kqed.org
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » Express.co.uk
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.onlinenewspapers.com
 » www.newseum
 » TOP news
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » The sunday post.blogspot
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » Atlas obscura
 » FOREST NEWS
 » cawater-info.
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Thinkprogress.org
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Ashden org
 » bay citizen
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Affari italiani. libero
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Money control
 » Alaska dispatch
 » ABC:AZ
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » STATISTICHE
Statistiche popolazione mondiale
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » eenews
 » Informador
 » GIZMONDO
 » IPL.org blog
 » Reuters
 » Wikipedia
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb