12/01/2009 NEWS  
Stati Uniti: l'ascesa dell'odio

Da Igor Panarin a John Titor, ma anche da parte di alcuni illustri giornalisti che frequentano, non senza imbarazzo, le nostre televisioni, sembra che le previsioni sullo stato di salute dell'impero americano, sino ad oggi faro del pianeta, stiano sempre più complicandosi.

I portatori di sventura, o meglio, i detrattori del modello americano, saranno quindi soddisfatti nell'apprendere la notizia che segue, riportata dal Washington Post.

Negli Stati Uniti la drammatica situazione economica sta stimolando sempre più attività violente da parte di un numero crescente di gruppi ostili al Paese. Mentre l'economia genera un malcontento diffuso si sta verificando un arruolamento senza precedenti di nuove reclute per la supremazia dei bianchi. Per affrontare il problema si sta pensando di applicare leggi investigative adeguate.

Secondo un funzionario del Bureau of Alcohol, Firearms and Tobacco "Internet, l'immigrazione e la crisi economica, sono la miscela esplosiva per questo tipo di persone... Una vera fornace di odio"

Dal 2000, il numero dei gruppi ostili agli Stati Uniti è aumentato dal 48% all'888, questo secondo le statistiche raccolte dal Southern Poverty Law Center, il quale si occupa di controllare le attività estremistiche del Paese.

Questi gruppi stanno anche usando la scusa dell'elezione a Presidente di uno di colore, per la prima volta nella storia della Nazione, per seminare odio. La settimana scorsa, riferisce il prestigioso quotidiano americano, un avvocato di Brooklyn ha incriminato tre newyorkesi per aver aggredito un nero, in rappresaglia della vittoria presidenziale di Barack Obama.

Sarà sul serio l'inizio d'una gran brutta storia per quello che abbiamo considerato da sempre il Grande Paese?

Quien sabe!

Nel mentre, alle sedici e ventisei italiane dell'undici gennaio, in giro per il mondo, pare non sia accaduto nulla di tanto grave, secondo quanto cui avevo ipotizzato in questo post...

Meglio così, naturalmente!

Fonte: Washington Post
 

Torna alle news della categoria "NEWS"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » newsweek
 » Scubatravel
 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » barnstable patriot
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » Express.co.uk
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.onlinenewspapers.com
 » www.newseum
 » TOP news
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » The sunday post.blogspot
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » Atlas obscura
 » FOREST NEWS
 » cawater-info.
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Thinkprogress.org
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Ashden org
 » bay citizen
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Affari italiani. libero
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Money control
 » Alaska dispatch
 » ABC:AZ
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » STATISTICHE
Statistiche popolazione mondiale
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » eenews
 » Informador
 » GIZMONDO
 » Reuters
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb