27/02/2010 Speciale mondiali 2010  
World Cup South Africa 2010: Costa d'Avorio

Salomon Kalou e Didier Drogba, entrambi giocatori del Chelsea, come lo è anche Kolo Touré del Manchester City, sono le punte di diamante della nazionale della Costa d'Avorio, la quale si presenta per la seconda volta nella sua storia, ai mondiali di calcio in Sudafrica a giugno.
L'esordio ai mondiali per la Costa d'Avorio è stato in Germania nel 2006, dove incappò, purtroppo, in un girone molto tosto con Argentina, Olanda, Serbia-Montenegro, con cui vinse l'unica partita, ma che non la salvò dal tornarsene a casa.

Sebbena al 2010 FIFA World Cup South Africa la Costa d'Avorio se la dovrà disputare con Brasile (ennesima occasione per veder combattere Lucio e Drogba, dopo la sconfitta in Champions del Chelsea a Milano. Ma la sfida Inter-Chelsea si replicherà in Sudafrica anche per altri giocatori brasiliani e ivoriani: Julio Cesar, Maicon e Kalou), Portogallo e Corea del nord, fa ben sperare la sua continua crescita. Il vero problema potrebbe eventualmente incontrarlo agli Ottavi di finale, dove, incontrerà di certo la Spagna, che non dovrebbe avere problemi ad arrivare prima nel suo girone contro Honduras, Cile e Svizzera. Soltanto se la Costa d'Avorio riuscisse ad arrivare prima nel suo girone, riuscirebbe ad evitare la Spagna e vedersela poi con le più abbordabili Svizzera, Honduras e Cile... Poi, visto che il Mondiale si svolge nel continente nero... chissà cosa potrebbe accadere: nel Mondiale del 2002 il Senegal visse la sua favola giungendo addirittura ai quarti di finale!

Gli Elefanti d'Africa, così vengono soprannominati i componenti della Nazionale di calcio ivoriana, sono capitanati dalla prolifica punta dei Blues Didier Drogba, la star della squadra, che ha iniziato a giocare molto presto ed è stato eletto miglior calciatore africano nella Coppa d'Africa 2006. Di lui si apprezza la stazza fisica, la potenza, la velocità, la reattività, la sua bravura con la testa e con entrambi i piedi. Al momento, il gigante ivoriano, miglior realizzatore di reti di tutti i tempi in Costa d'Avorio, sta sponsorizzando presso la Fédération Ivoirienne de Football, il suo ex allenatore del Chelsea, Guus Hiddink quale commissario tecnico della sua nazionale, per gli imminenti Mondiali.

La Costa d'Avorio si trova in Africa occidentale, al confine con l'Oceano Atlantico settentrionale, tra Ghana e Liberia. Poco più piccola dell'Italia, si estende su un terreno prevalentemente pianeggiante, con alcune pianure ondulate, e montagne a nord-ovest. Il clima è tropicale lungo la costa e semiarido nel nord. La maggior parte della popolazione vive lungo la costa sabbiosa e nella zona della capitale Yamoussoukro. La maggioranza è di religione mussulmana, ma circa il 30% è indigena e il restante (circa il 20 o poco più e cristiana)

A livello politico, la situazione della Costa d'Avorio, è praticamente paralizzata: da ormai 5 anni, le elezioni generali, che dovrebbero sancire la fine di un'annosa crisi vengono costantemente rinviate. Sono non meno di 130 i partiti in lizza. Il voto, fortemente auspicato dalla comunità internazionale, mira a ripristinare le istituzioni nel Paese, ma problemi di etnie tra la popolazione, frammentata in 56 gruppi etnici (Akan 42,1%, Voltaici o Gur 17,6%, 16,5% del Nord Mandes, Krous 11%, Sud Mandes 10%, e altri 2,8% ), e la forte presenza di stranieri (40% circa), immigrati negli anni '70 ai tempi d'oro del caffè e del cacao, su cui si discute se sia lecito o no farli votare, sta trascinando il Paese verso il declino.

Fino agli anni ‘80 la Costa d’Avorio era una rara storia di successo nell’instabile e violento scenario dell’Africa occidentale. Prima esportatrice di olio di palma e terza esportatrice di caffè al mondo, l’economia della Costa d’Avorio cresceva negli anni ’60 e ‘70 a ritmi vertiginosi; la lunghissima presidenza di Félix Houphouët-Boigny garantiva la stabilità politica, impedendo che la crescente tensione fra gli ivoriani e gli immigrati dei paesi circostanti, impiegati nelle piantagioni, sfociasse in un conflitto.

Oggi il Paese è tra i primi esportatori mondiali di cacao, caffè, cotone, tabacco. Più lento del previsto il ritorno alla normalità dopo la guerra civile fra il 2002 e il 2004, che ha visto opposti i rivoltosi del nord, i Forces Nouvelles, che accusavano il presidente Gbagbo di essere un dittatore. Nel novembre 2004, 2 milioni di abitanti sui 3 milioni che contava la città di Abidjan, capitale fino al 1983, organizzò una caccia ai bianchi. Molti europei lasciarono il paese. Fu grazie all'intervento francese, quindi della forza della Comunità economica dell'Africa Occidentale, e dell'Onu a scongiurare una crisi che avrebbe potuto sfociare in un genocidio come quello in Ruanda di 16 anni fa.

Nel settembre 2005, le indagini di Global Witness portarono a scoprire che i diamanti estratti in mano ai ribelli Forces Nouvelles aree venivano contrabbandate in Mali e la Guinea e poi sul mercato internazionale. Un gruppo di esperti dell'ONU rilevò che i ribelli stavano utilizzando cacao e cotone, così come i diamanti, per finanziare il loro sforzo bellico e per guadagno personale.

Altre risorse rilevanti sono petrolio, manganese, ferro, cobalto, bauxite, rame

La massiccia deforestazione di quelle che un tempo erano tra le foreste più grandi dell'Africa occidentale, ha fatto lievitare l'industria del legname. Ma l'inquinamento delle acque da liquami e scarichi industriali e agricoli sta causando al Paese seri problemi.

Per quanto riguarda il petrolio c'è da dire che il Paese sta esplorando riserve di petrolio offshore, che gli permetterebbero di aumentare la produzione di greggio con più di 33.000 barili al giorno, entro la fine del decennio.


SPECIALE WORLD CUP SOUTH AFRICA 2010
Fonte: il professor €chos
 

Torna alle news della categoria "Speciale mondiali 2010"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » barnstable patriot
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » St. Augustin
 » Kqed.org
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » Express.co.uk
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.onlinenewspapers.com
 » www.newseum
 » TOP news
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » The sunday post.blogspot
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » Atlas obscura
 » FOREST NEWS
 » cawater-info.
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Thinkprogress.org
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Ashden org
 » bay citizen
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Affari italiani. libero
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Money control
 » Alaska dispatch
 » ABC:AZ
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » STATISTICHE
Statistiche popolazione mondiale
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » eenews
 » Informador
 » GIZMONDO
 » IPL.org blog
 » Reuters
 » Wikipedia
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb