31/05/2008 NEWS  
Maggio 2008

A Ilulissat, in Groenlandia, 155 miglia nord del circolo polare Artico, si sono riuniti ieri i funzionari governativi dei cinque paesi che affacciano sull'Artico, dove, secondo uno studio statunitense si presume possa trovarsi il 25 per cento di petrolio e gas ancora da scoprire. Canada, Danimarca, Norvegia, Russia e Stati Uniti che hanno programmi ambiziosi nell'esplorazione polare, si sono incontrati, per trovare una soluzione ad una corsa senza regole alle preziose risorse della regione, che, per via del ghiaccio che si sta sciogliendo (global warming), stanno aprendo vie di trasporto e risorse naturali prima inaccessibili.
Prima che l'Artico si scioglie

Dall'ottimo Report, spesso apprendiamo nuove informazioni che tendono a farci aprire gli occhi su un certo tipo di mondo che va per la tangente senza guardare in faccia nessuno. Ho trovato molto interessante la puntata di domenica sera intitolata "Furto di stato", incentrata in gran parte sull'estrazione clandestina del coltan in Congo (nell'immagine a lato l'estrazione del coltan da parte di bambini), minerale rarissimo, oggi più prezioso dell'oro e dei diamanti. Dal coltan deriva il tantalio, un materiale strategico usato principalmente come conduttore nell’industria spaziale ed elettronica: si trova nei telefonini, nei computers, nelle play station, nelle lenti per fotocamere, i pod, nei navigatori satellitari e nella componentistica elettronica di radio, lavatrici...
Storie scellerate nel continente nero

Il miscanto è una pianta esistente in natura importata dall'Oriente 50 anni fa, che la provincia di Brescia e la Cooperativa sociale Clarabella, attraverso una convenzione, hanno trasformato in fonte d'energia rinnovabile. Oltre a pulire l'aria dall'anidride carbonica (la pianta sequestra anidride carbonica quattro volte di più degli altri vegetali), la graminacea servirà anche da combustibile per il riscaldamento, visto il suo alto potere calorifico...
Miscanto, la pianta di strada che produce energia

Quattro centrali di terza generazione che nel 2020 copriranno almeno il 10% dei consumi di energia in Italia, vale a dire 6000 megawatt, più il sito per lo stoccaggio delle scorie radioattive. Un progetto gestito o dalla sola Enel o da un consorzio guidato dal gruppo pubblico e composto dalle altre aziende produttrici (Edison, Eni, Sorgenia, le ex municipalizzate…) e dalle industrie energivore. Il tutto in un quadro normativo certo e definito. La “ricetta” dell’Enel per il ritorno al nucleare è ormai pronta: l’amministratore delegato del colosso elettrico, Fulvio Conti, la presenterà al governo nei prossimi giorni consegnando un piano articolato al quale i tecnici del gruppo lavorano ormai da qualche mese e che, ora, si inserirà nel solco dell’accelerazione impressa dal ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola. “Entro cinque anni la prima pietra delle nuove centrali nucleari italiane”, è l’impegno del ministro annunciato giovedì all’assemblea di Confindustria, e il progetto dell’Enel stima una tabella di marcia teorica che si spalma su nove anni: due per l’allestimento del contesto normativo, due per l’iter delle autorizzazioni, quattro per la costruzione e uno da conteggiare per eventuali ritardi in corso d’opera.
Quattro centrali entro il 2020 Ecco il piano nucleare dell’Enel

Kobe (Giappone) - Tante dichiarazioni di buona volontà e l'adozione di direttrici programmatiche non impegnative, ma scarsi progressi sulla strada del sospirato accordo globale sulla riduzione delle emissioni nocive che superi il protocollo di Kyoto in scadenza nel 2012. Il vertice dei ministri dell'ambiente del G-8 – esteso a una decina di altri Paesi, tra cui Cina India e Brasile - si è chiuso oggi in Giappone, nella città di Kobe, con la raccomandazione ai leader politici che si riuniranno per il G-8 di luglio in Hokkaido perché pongano le basi per il dimezzamento delle emissioni di anidride carbonica entro il 2050.
G-8 Ambiente: nel 2050 dimezzare emissioni di Co2


Nell’area dell’ex Valle del Sacco, oggi denominata Valle dei Latini, sorgerà un polo tecnico scientifico per la sperimentazione di energie alternative. Il territorio, del Comune di Artena, messo a disposizione per il progetto è di circa 16 ettari, sui 50 complessivi della Valle. Il 13 Maggio è stato siglato un protocollo d’intesa che coinvolge l’assessore regionale all’Agricoltura Daniela Valentini, il direttore del centro di ricerca...
Nasce il polo della ricerca ambientale

Singolare ritrovato di uno sperimentatore brasiliano. Ecco la luce in bottiglia senza elettricità. Una miscela di cloro e acqua esposta al Sole si accende come una lampadina. E su Internet impazza il video

La crisi energetica mondiale acuisce l'ingegno degli sperimentatori domestici. Un brasiliano emulo di Edison sostiene di aver trovato il modo di sostituire l'illuminazione casalinga con bottiglie riempite di un liquido luminescente, ognuna delle quali, stando a quanto dichiarato dall'inventore, sarebbe paragonabile a una lampadina da 60 watt. Insomma, senza elettricità né batterie, luce fredda imbottigliata. A sostegno della presunta invenzione, sul sito si può assistere a un breve video

che mostra come viene confezionata e quanta luce diffonde l'incredibile fonte di energia luminosa.

BOTTIGLIA USATA E CLORO - Si parte da una comune bottiglia di acqua minerale, riempita in parte di acqua del rubinetto e in parte di Clorox, un detergente-disinfettante che, come dice il nome, è a base di cloro. Subito dopo si espone la bottiglia al Sole e, a questo punto, avverrebbe una reazione fotochimica capace di eccitare la miscela e renderla molto luminescente, al punto da illuminare un locale buio, tanto quanto farebbe una lampadina elettrica di media potenza. Il video si conclude con lo sperimentatore soddisfatto dopo avere appeso al soffitto un certo numero di bottiglie e spento le lampadine elettriche.

VALE LA PENA? - Invenzione creativa o semplice gadget? Che esistano liquidi luminescenti è noto anche ai bambini, i quali possono giocare con collanine e braccialetti di plastica, riempiti di miscele variopinte in grado di brillare nell'oscurità. Quindi è probabile che, in maniera analoga, la miscela acqua-clorox, esposta al sole, si carichi di energia che poi viene restituita gradualmente sotto forma di radiazione luminosa. Tuttavia, ai fini di valutare la praticità dell'invenzione, bisogna valutare quanto tempo può durare l'emissione e soprattutto quanto costa la quantità di liquido clorato necessaria al confezionamento di una bottiglia luminescente; non ultimo i problemi di inquinamento ambientale connessi allo smaltimento della miscela esausta. Sono tutte valutazioni che solo un attrezzato laboratorio chimico può fare. Alla fine si potrebbe scoprire che il gioco non vale, alla lettera, la candela.

Fonte: Corriere della sera

Il capo del Consiglio Superiore delle Antichità Egizie, Zahi Hawass, un archeologo di grande esperienza che sfoggia un cappello alla Indiana Jones, ed è colui che ha riportato alla luce la tomba della leggendaria regina d'Egitto Hatshepsut, afferma di aver individuato il sito dove è sepolta la regina Cleopatra. Ora, con un team di 12 archeologi e 70 escavatori, Zahi Hawass si è messo alla ricerca dell'ingresso alla sua tomba.
Ritrovata la tomba di Cleopatra?

Sembrava una nube scura che si avvicinava minacciosa, in realtà era uno dei primi tornado della stagione, che ha colpito parte del Colorado (Usa), e ha già provocato diversi feriti e tanti altri guai. Negli Stati Uniti i residenti delle zone, dove gli uragani non mancano mai, sono sollecitati a prepararsi alla stagione delle tempeste tropicali, che inizia il primo giugno e finisce il 30 novembre. Ma siccome l'anomalia climatica che interessa l'intero pianeta vale ancor più per queste zone spesso flagellate dagli uragani, ecco che i residenti delle aree colpite, che di solito si affrettano a fare gli acquisti almeno 16 ore prima dell'arrivo delle "armate della natura", beneficieranno in questo week end, di una riduzione fiscale sugli acquisti di scorte e quant'altro, sui primi 1500 dollari spesi. Ed ora che nell'area sono previsti almeno 5 uragani, alcuni dei quali di Forza 3, ecco che tutti prendono d'assalto i centri commerciali per rifornirsi di pile, torce elettriche, telefoni cellulari, caricabatterie, generatori, chiodi e martelli... tutto ciò che occorre per affrontare l'emergenza.
Stati Uniti: la stagione degli uragani

In dubbio le teorie enunciate fino ad oggi. I ricercatori: «L’incremento degli uragani nell’Atlantico dipende dalle emissioni di gas serra». Non solo il riscaldamento globale non avrebbe niente a che vedere con la formazione degli uragani nell’Atlantico, ma l’aumento della temperatura della superficie terrestre sarebbe in realtà un ottimo deterrente, contribuendo a ridurne il numero e, di conseguenza, gli effetti devastanti per l’ambiente e le persone. Sono queste le conclusioni di uno studio federale americano, pubblicato sulla rivista Nature Geoscience, che giungono in concomitanza con una petizione dell’Oregon Institute of Science and Medicine, firmata da oltre 31 mila scienziati americani che hanno chiesto al governo Usa di continuare a rifiutare gli accordi di Kyoto sul riscaldamento globale perchè questo, secondo loro, non sarebbe causato direttamente dall’uomo.
Meno uragani per via del riscaldamento della Terra

L'unione europea, abbandonando l'atteggiamento prudente che sinora l'aveva contraddistinta, potrebbe aprire alle coltivazioni transgeniche. E' stato lo stesso Presidente della Commissione Barroso a rivelarlo al Parlamento europeo a Strasburgo, dicendo che l'Unione europea per rispondere alla crisi alimentare mondiale deve mantenere una politica vigile ma aperta nei confronti degli organismi geneticamente modificati, anche perchè le coltivazioni di Ogm in Europa sono troppo limitate rispetto al resto del mondo, e bisogna aumentarle. In effetti, le coltivazioni europee rispetto al resto del mondo sono davvero...
Volenti o nolenti, bisognerà imparare a consumare prodotti Ogm

Ne sono state ormai osservate cento. Sono provocate dalla precipitazione di piccoli meteoriti. Nessuno ne sospettava l’esistenza e se qualcuno lo ipotizzava poteva essere giudicato un «lunatico». Invece il 7 novembre 2005 quando i telescopi scoprirono un lampo sulla Luna, chiedendosi il perchè hanno scoperto un fenomeno non solo prima ignorato ma che poteva anche creare qualche problema per il futuro. E per dare un’idea della sua entità adesso si è registrato il centesimo lampo, cioè la centesima esplosione...
Quelle piccole esplosioni sulla Luna, pericolose per i futuri astronauti

LONDRA - Un velista britannico ha realizzato un'impresa mai riuscita in precedenza a nessuno: ha fatto in solitario il giro del mondo navigando per le gelate acque dell'Oceano Artico e rischiando a piu' riprese la pelle. Quarantasei anni, ex-osteopata, Adrian Flanagan e' arrivato ieri al punto di partenza (Hamble, sulla Manica, vicino a Southampton) dopo una complicata odissea incominciata il 28 ottobre del 2005 quando era salpato a bordo di 'Barabbas' una speciale imbarcazione lunga undici metri.
Da solo fa giro del mondo a vela passando per artico

Gli scontri anti-immigrati, scoppiati la scorsa settimana ad Alexandria, nei pressi di Johannesburg, si sono allargati oggi alla città portuale di Durban, dove un gruppo di 200 manifestanti armati di bottiglie e bastoni avrebbe preso d'assalto alcuni negozi ritenuti di proprietà di immigrati nigeriani. Per il momento, non si hanno notizie di morti o feriti. Il bilancio delle vittime rimane fermo alle 24 contate fino a ieri, mentre sarebbero circa 10.000 gli immigrati fuggiti dalle loro case e rifugiatisi in stazioni di polizia e chiese.
from peacereporter: Sudafrica, i raid anti-immigrati si allargano a Durban

Gli applausi a Cannes, il successo al botteghino e adesso il giudizio positivo della critica internazionale. Gomorra del giovane regista Matteo Garrone è riuscito a mettere d'accordo la stampa specializzata e il botteghino. L'unico neo per la pellicola denuncia, ispirata al bestseller sulla camorra di Roberto Saviano, è rappresentato dalla terzultima posizione nella classifica del Festival di Cannes.
"Gomorra" promosso dalla stampa internazionale

Il Consiglio dei ministri, in trasferta a Napoli, ha approvato il decreto legge per affrontare l'emergenza rifiuti in Campania, individuando anche le discariche che dovranno essere aperte. È quanto si apprende in ambienti ministeriali mentre la riunione del governo è ancora in corso. Tra i primi provvedimenti c'è stato, come anticipato dal Corriere della Sera, anche il via libera alla nomina di Guido Bertolaso, attuale capo della Protezione civile, a sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all'emergenza rifiuti. A Bertolaso sarebbero stati attribuiti pieni poteri per affrontare la crisi in Campania. La nomina del capo del dipartimento della Protezione civile porta a sessantuno il numero di sottosegretario. Per nominarlo, dunque, il decreto prevede una deroga alla «legge Bassanini» che fissa il tetto massimo del numero dei membri del governo a sessanta.
from Corriere.it: Consiglio dei ministri a Napoli. Individuate le discariche e sì a Bertolaso

All'idea che fosse estinta nessuno si era rassegnato. Ma nemmeno si poteva immaginare che la Tigre della Tasmania sarebbe tornata a vivere nel corpo di un topo. Anche se è presto per sentire il suo ruggito, il marsupiale decimato a colpi di fucile è stato ripescato dai vecchi vasi di alcool in cui erano finiti a pezzi gli ultimi esemplari. Con microscopi e pipette gli scienziati hanno tirato fuori dei campioni di Dna non troppo compromessi dal tempo e dall'etanolo. E alla fine, fra tanti, hanno isolato un gene con il compito di assemblare la proteina di cui ossa e cartilagini sono fatte. Per resuscitarlo hanno preso in prestito il corpo di alcuni topi di laboratorio e con un intervento di ingegneria genetica i ricercatori delle università del Texas e di Melbourne hanno creato una chimera. Baffi di topo e scheletro di tigre.
from Repubblica.it: "Resuscita" la tigre della Tasmania, ma adesso è nel corpo di un topo

Sostanze tossiche per frenare l'aumento demografico, agenti psicoattivi per condizionare le menti, attacchi terroristici, tentativi di controllare il clima in funzione strategica. Nella teoria complottista delle scie chimiche, chi più ne ha, più ne mette. Certo, i sostenitori di queste ipotesi non danno mai una spiegazione univoca: c'è questo complotto, c'è qualcosa di losco, ma non si sa bene cosa. Fatto sta che quelle dannate scie nel cielo non possono assolutamente essere semplici condense di vapore acqueo: durano troppo e per di più si allargano.
from notizie.alice.it: Sospetto scie chimiche

Catania - A quanto pare la fibra è al centro dei pensieri di molti, Telecom Italia compresa. Che con nuovi investimenti nella fibra sottomarina vuole dimostrare che intende rilanciare sul fronte dell'infrastruttura tecnologica e su quello dei collegamenti della rete italiana ai grandi network mondiali. La location per la presentazione dei nuovi progetti è Catania, considerata persino quale crocevia del mediterraneo quando si parla di rete Internet. "Per la connettività, Catania sta diventando quello che è già New York per la moda"
from Punto informatico: C'è voglia di backbone e di fibra in Italia

In dubbio le teorie enunciate fino ad oggi. I ricercatori: «L’incremento degli uragani nell’Atlantico dipende dalle emissioni di gas serra» Non solo il riscaldamento globale non avrebbe niente a che vedere con la formazione degli uragani nell’Atlantico, ma l’aumento della temperatura della superficie terrestre sarebbe in realtà un ottimo deterrente, contribuendo a ridurne il numero e, di conseguenza, gli effetti devastanti per l’ambiente e le persone. Sono queste le conclusioni di uno studio federale americano, pubblicato sulla rivista Nature Geoscience, che giungono in concomitanza con una petizione dell’Oregon Institute of Science and Medicine, firmata da oltre 31 mila scienziati americani che hanno chiesto al governo Usa di continuare a rifiutare gli accordi di Kyoto sul riscaldamento globale perchè questo, secondo loro, non sarebbe causato direttamente dall’uomo.
from La Stampa: Meno uragani per via del riscaldamento della Terra

Il presidente americano George W. Bush vorrebbe attaccare l'Iran nei prossimi mesi, prima della fine del suo mandato. E' quanto rivela, citando funzionari israeliani, la radio militare israeliana, ripresa dall'edizione online del quotidiano israeliano 'The Jerusalem Post'. Secondo le fonti, un alto funzionario vicino a Bush avrebbe affermato che il presidente statunitense e il vice presidente Dick Cheney sono favorevoli a un'operazione militare contro Teheran.
from Rai news 24: La radio israeliana: Bush pronto ad attaccare l'Iran entro il 2008

In Occidente si consumano 50 tonnellate di risorse materiali all'anno pro-capite, il che vuol dire che ciascuno di noi, anche i meno consumisti, sottrae alla natura un enorme quantitativo di risorse, impoverendola constantemente. Quasi sempre, senza volerlo, siamo proprio noi consumatori lo strumento che compie, a detta degli esperti, una cosa rischiosissima per il sistema dell'Occidente industrializzato, ancora di più di quanto non lo sia una nuova crisi di Borsa, come lo fu la grande depressione del '29. La differenza è che la Borsa non è prevedibile, mentre il danno dei rifiuti all'economia e nell'ambiente lo è.
La raccolta differenziata è l'unica strada percorribile

Secondo uno studio il fenomeno climatico fu decisivo nella prima circumnavigazione del globo. La prima circumnavigazione della Terra compiuta nel Cinquecento da Magellano? Tutto merito di El Nino, la ricorrente anomalia climatica che riscalda le acque del Pacifico, sconvolgendo i normali regimi dei venti e delle correnti marine. Lo sostiene l'archeologo Scott Fitzpatrick della North Carolina State University che, in collaborazione con altri esperti paleoclimatologi, ha appena pubblicato uno studio in cui evidenzia il ruolo degli inusuali fattori meteorologici nella strardinaria ma sfortunata impresa del grande navigatore.
Fu El Nino a spingere Magellano

Ah, se fossimo in grado di comprendere lo strano comportamento di alcuni animali, nei momenti che precedono un terremoto, si sarebbe potuto salvare migliaia di migliaia di vite umane! Ecco, infatti, quello che è capitato in Cina, in una provincia vicino l'epicentro del terremoto, poco prima che giungesse il sisma. Migliaia di rospi che invadono le strade, zebre in uno zoo che prendono a sbattere la testa contro la porta della gabbia, elefanti, tigri, leoni...
Gli animali ci avvertono dell'arrivo dei terremoti

Caro direttore, se non è un bluff, come sospetta Di Pietro, forse Silvio ci sta dimostrando che l'uomo quando vuole sa anche cambiare. E non è poco, se si pensa che la storia si regge sugli errori precedenti e addirittura, sui crimini precedenti. Quasi come se l'uomo, specialmente quello stupiens del futuro, non potesse fare a meno di uccidere.Non potesse fare a meno di stuprare, avvelenare l'aria che respiriamo, rubare i bambini o venderli già da quando sei incinta. Insomma a quanto pare le cose non sono cambiate da quando Caino uccise suo fratello. Ma il discorso e i toni di Silvio in Parlamento mi sono piaciuti. Direi che aveva anche un certo fascino da grande attore. Certo è presto per dirlo, ma il buongiorno a volte si vede dal mattino.
Celentano: Silvio è cambiato, io ci credo

Sempre più disordine fra animali e piante che reagiscono cambiando abitudini. Tasso di scioglimento dei ghiacciai e del «permafrost» in aumento E’ il più ricco e accurato archivio delle anomalie correlabili al cambiamento climatico che sia stato realizzato finora: quasi 30 mila indicatori di natura fisica, chimica o biologica che ci raccontano come siano mutati dal 1970 al 2005 gli ambienti naturali del nostro pianeta. Trent'anni di metamorfosi rapide e sconvolgenti, che interessano tutti i continenti della Terra e che sono riconducibili all’aumento delle temperature medie di un grado causato dall’effetto serra. Ne sono autori Cynthia Rosenzweig, una climatologa del Nasa Goddard Institute for Space Science, e numerosi suoi colleghi appartenenti a una decina di altre istituzioni scientifiche, i quali hanno deciso di raccontare sull’ultimo numero della rivista Nature (15 maggio 2008) la forza e la vastità dell'impatto umano sul clima. Con un messaggio finale rivolto agli scettici: tutto questo non può che riportare alle responsabilità dell’uomo e al suo attuale modello di sviluppo...
Un archivio di 30 mila anomalie climatiche inchioda l’uomo alle sue responsabilità

Il terremoto che ha colpito la Cina sud-occidentale è stato "il più distruttivo" nel Paese dal 1949: lo ha dichiarato il premier cinese Wen Jiabao, citato dai mass media statali. Il primo ministro ha dunque adombrato l'ipotesi che il bilancio del sisma, al momento 19.509 morti, possa essere persino peggiore rispetto a quello dell'analoga catastrofe del 1976 a Tangshan, dove rimasero uccise tra le 270.000 e le 300mila persone.
Sisma Cina, peggior disastro dal '49

Dopo il terremoto catastrofico che ha sconvolto la Cina, colpito 10 milioni di persone, uccidendone, sembra 50 mila, distrutto milioni di abitazioni, in una regione in cui sono scomparsi interi villaggi, uno dei pensieri delle autorità cinesi è stato quello d'inviare decine di migliaia di soldati a verificare le condizioni di 391 dighe, di cui 2 di grandi dimensioni...
Le dighe della paura

Secondo l'International Crops Research Institute for the Semi - Arid Tropics (ICRISAT) è possibile. Grazie alle proprietà del sorgo zuccherino (Sorgum bicolor), una pianta erbacea che può crescere fino a 2 o 3 metri di altezza e che ricorda il granturco. Secondo il dottor William Dar, Direttore Generale dell'ICRISAT, dal sorgo zuccherino, infatti, si possono ottenere sia cibo che carburante. In collaborazione con la Rusni Distilleries e con circa 791 agricoltori, l'ICRISAT ha aiutato a costruire ed ad avviare il primo impianto commerciale di bioetanolo del mondo.
Produrre bioetanolo da colture agricole senza compromettere la sicurezza alimentare

Ricordate John Kanzius? Quel signore, esperto radioamatore, che ha ideato una macchina ad onde radio capace di uccidere le cellule tumorali, ma che potrebbe essere utilizzata anche per altri scopi, i cui effetti potrebbero essere addirittura clamorosi e rivoluzionari per la nostra società?

Ebbene, Kanzius, che non è un medico e non ha neppure una laurea, ha sempre avuto a che fare con la radio sin dall'infanzia, diventando ben presto un apprezzabile (in gergo) Ham (l'origine dell'espressione era un insulto ai cattivi operatori, usato nei paesi anglosassoni), una figura che non va assolutamente confusa con l'appassionato di CB, ovvero banda cittadina.

Ricordate John Kanzius, l'inventore della macchina che trasforma l'acqua salata del mare in energia?

La Gran Bretagna ha incominciato a rendere di dominio pubblico gli "X files" sugli avvistamenti di Ufo che nel massimo segreto ha accumulato nel corso degli ultimi decenni. Gli Archivi nazionali di Londra hanno messo online sul sito www.nationalarchives.gov.uk/ufos un primo gruppo di documenti del ministero della Difesa su incidenti con "oggetti non identificati" nel periodo dal 1978 al 1987.
Ufo, svelati archivi segreti Gb

In base ad un rapporto di Oxford Analytica il sistema carcerario americano, per i numeri che riporta sta diventando un grosso problema negli Stati Uniti, sia dal punto di vista sociale che da quello economico, pertanto viene considerato fiscalmente insostenibile.
Negli Stati Uniti il sistema carcerario scoppia

Tra gli scenari futuri che mettono a repentaglio la stabilità geopolitica del pianeta, almeno 7, portano con sé l'effetto collaterale di uno shock al sistema energetico internazionale. Queste sono le conclusioni a cui è giunta Oxford Analitica, che tiene giornalmente sotto osservazione i grandi rischi del mondo...
Geopolitica: gli scenari futuri

Video di Al Gore a Roma, per presentare Current Tv, la televisione interattiva ideata da lui, in un incontro coi blogger....
Al Gore incontra i blogger a Roma

In vendita la prima macchina per produrre l'etanolo in casa attraverso la fermentazione dello zucchero. Dagli Stati Uniti un dispositivo che permette di produrre carburante ecologico fai da te in modo semplice ed economico. Si chiama MicroFueler e altro non è che un piccolo impianto portatile in grado di trasformare lieviti e zucchero in etanolo da utilizzare per l'alimentazione delle automobili...
Carburante ecologico fatto in casa

Urne aperte in Birmania per il referendum costituzionale che, secondo la giunta militare, dovrebbe consentire un progressivo trasferimento del potere ai civili: il voto si svolge nonostante il passaggio del ciclone Nargis, costato la vita a decine di migliaia di persone. Secondo i generali birmani, l'approvazione della nuova Costituzione permetterebbe "elezioni multipartitiche" nel 2010...
Birmania: Urne aperte per referendum, nonostante ciclone

Contrordine: per i prossimi dieci anni farà più freddo che caldo
Sull'ultimo numero di Nature, esperti climatologi tedeschi del Leibniz Institute for Marine Sciences e del Max Planck Institute for Meteorology, in un tentativo di previsione più accurata sui tempi del riscaldamento globale, affermano che l'aumento delle temperature subirà un rallentamento per i prossimi 15, 20 anni... poi, un caldo infernale. Dunque, il nostro pianetà sarà salvato dalla calura nel prossimo decennio grazie all'oscillazione atlantica pluridecennale, denominata...

Bioplastica: l'illusione verde
I grandi sforzi in tutto il mondo, dai supermercati all'industria, di sostituire la plastica oleosa convenzionale con la "bioplastica" sta causando problemi ambientali e confusione nei consumatori, sostiene uno studio de Il Guardian, quotidiano britannico, il quale critica tutti i progetti avviati per sostituire pacchetti, contenitori di plastica tradizionale con plastica biodegradabile, che si ricava da mais, canna da zucchero o grano...

Soddisferà il fabbisogno energetico di 190.000 case. Una capacità pari a 550 MW ed un’estensione di 15 km quadrati. Parliamo della Topaz Solar Farm, la centrale fotovoltaica progettata dall’azienda OptiSolar a San Luis Obispo (California), ed ora in attesa di approvazione. Se la società otterrà le autorizzazioni necessarie per il mese di maggio, i lavori potranno iniziare per il 2010 e terminare prevedibilmente nel 2013, iniziando così a rifornire di elettricità 190.000 abitazioni della California.
California: centrale fotovoltaica da 550 MW più grande del mondo

sullo stesso argomento: Il progetto californiano a film sottile da 550 MW pronto nel 2011. OptiSolar è la società che sta costruendo l'impianto fotovoltaico più grande del mondo, 1 milardo di $ per 550 MW. L'impianto ad energia solare produrrebbe elettricità sufficiente per 190000 case coprendo una superficie di circa 25 Km quadrati a San Luis Obispo County nel McClellan Park in California oltre ad un secondo impianto di 220 MW sempre in California.
OptiSolar e l’Impianto Fotovoltaico più grande del mondo.

Secondo Al-Jazeera, questa mattina all’alba sette persone sono morte in scontri avvenuti stamani ad Aley, circa 20 chilometri est di Beirut, tra milizie sciite di Hezbollah e quelle druse del Partito socialista progressista (Psp) filogovernativo. Altri combattimenti si sono registrati nella notte a Sidone...
Libano, nuovi combattimenti fuori Beirut: 9 morti. Bilancio sale a 27 morti

65 milioni di anni fa...
Scienziati americani, neozelandesi, italiani e britannici facenti parte di un gruppo di ricerca internazionale coordinata dall'università di Bloomington (Usa), sostengono che 65 milioni da anni fa, una pioggia di brandelli di carbonio chiamati cenosfere, una fuliggine costituita da carbonio pulverulento finissimo, lo stesso che esce dai camini, sia alla base dell'estinzione dei dinosauri.

Nargis, il ciclone devastante
Oltre 27 mila le vittime, più di 40 mila i dispersi, due milioni gli sfollati... Questi sono per ora i numeri pazzi del piccolo tsunami, non di origine sismica, che si è abbattuto impietosamente sul Myanmar, e che porta il nome mitologico di Nargis, il ciclone che compiacendosi della sua immane forza distruttiva, ha messo in atto una tragedia che ha assunto dimensioni apocalittiche...

Ricordate quella vecchia lezione scolastica sull’interno della Terra, fatto a strati concentrici come una cipolla: crosta, mantello e nucleo, con materiali a densità, pressioni e temperature crescenti? E poi quegli acronimi con le iniziali dei principali elementi chimici: Sial (silicio e alluminio), Sima (silicio e magnesio), Nife (nikel e ferro), per memorizzare la composizione chimica degli strati via via più profondi? E’arrivato il momento di mettere da parte quello schema semplice e omogeneo per rendersi conto che la realtà sotto ai nostri piedi è ben diversa. Lo raccomandano gli studiosi di Scienze della Terra dell’Università dell’Arizona i quali...
La nuova immagine del centro della terra

----------------------------------------------------------------------------
Fonte: notizie dal web
 

Torna alle news della categoria "NEWS"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » Focus
 » Mexico news
 » Scidev.net
 » Science magazine
 » Stumbleupon
 » Aljazeera.com
 » SCMP
 » BBC news
 » Top News
 » Gulf Time
 » TheVergecom
 » ECO WATCH
 » FOURWINDS
 » Scubatravel
 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.onlinenewspapers.com
 » www.newseum
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » FOREST NEWS
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » Informador
 » GIZMONDO
 » Reuters
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb