30/03/2009 NEWS  
Notizie da un pianeta malato

30 marzo 2009

"We have the energy" dice un cartello all'ingresso di Fort McMurray, nello stato dell'Alberta, Canada, la più grande città in quella che un tempo era la terra degli Athabascan, popolo giunto dall'Asia 35 mila anni fa attraverso lo stretto di Bering, insediatosi in queste fredde terre dove l'inverno il termometro scende anche a meno 35...
Leggi il post: Il lato oscuro del progresso: "we have the energy"

Gli studiosi prevedono che entro il 2010 50 milioni di persone in tutto il mondo dovranno lasciare i loro luoghi di residenza a causa dell'innalzamento del livello dei mari, della desertificazione, del prosciugamento delle falde acquifere, delle inondazioni ed altri gravi cambiamenti ambientali. Ad esempio, è di oggi la notizia della piena del fiume "Red River" in Nord Dakota, dove il livello delle acque ha superato i limiti record raggiunti nel 1897, costringendo all'evacuazione migliaia di persone a Fargo...
Leggi il post: Un progresso in regresso: rifugiati ambientali

Il mese scorso, nella zona del lago Parishan, un vero paradiso invernale per gli uccelli emigratori, migliaia di tartarughe, uccelli, serpenti ed altri animali sono bruciati tragicamente in incendi provocati da uomini. Il sospetto, neanche troppo velato, ricade su alcuni funzionari locali della vicina città di Kazeroun, nella provincia di Fars Iran, spinti dal far approvare i lavori per la costruzione di strade, cancellando così in un sol colpo, i molti canneti presenti nella zona...
Leggi il post: Ma sì, facciamo strada al progresso!

Dopo lo strepitoso successo di "An Inconvenient Truth", Al Gore, Premio Nobel 2007 annuncia il sequel con "Our Choice" (La nostra scelta), edito da Rodale Books su carta riciclata, nelle librerie sin dal prossimo novembre...
Leggi il post: "Our Choice" il nuovo libro di Al Gore

Alcuni consulenti scientifici militari stanno esaminando l'idea di riparare l'ambiente del pianeta per attenuare il riscaldamento globale con un megaprogetto di geoingeneria da far accapponare la pelle. Si tratta di audaci progetti che fanno sorridere ma anche rabbrividire i climatologi tradizionalisti.
Leggi il post: Geoingegneria planetaria: un megaprogetto da far accapponare la pelle!

23 marzo 2009

Se 22 anni fa il mondo non si fosse accordato sulla riduzione dei clorofluorocarburi (Cfc), causa principale del buco dell'ozono, l'umanità si sarebbe trovata ad affrontare drammi apocalittici nel giro di qualche ventennio...color]
Leggi il post: Buco dell'ozono: scampato pericolo


Derek Burden stava lavorando al sedicesimo piano di un edificio a Covent Garden nel West End... quando alle otto e trenta, in attesa che gli arrivassero dei materiali...
Leggi il post: Storie di alieni o suggestioni

Secondo Amnesty International nella Repubblica del Gambia sono stati rapite circa 1000 persone, deportate poi in centri di detenzione governativi, dove sono state costrette a bere pozioni di allucinogeni. La punizione, sancita dal controverso presidente del piccolo paese africano che affaccia sull'Atlantico...
Leggi il post: Terrore, soprusi e stregoneria

C'è una vecchia foto che circola su Internet, che mostra il Presidente americano Ronald Reagan mentre compie due passi nella sterminata Piazza Rossa nel maggio 1988, durante la sua visita a Mosca. Nella foto si vede Reagan avvicinato da un gruppo di "turisti" - in realta erano membri del KGB con le loro famiglie - che gli chiedevano notizie sui diritti umani negli Stati Uniti...
Leggi il post:
Una vecchia foto che ritrae Vladimir Putin e Ronald Reagan sulla Piazza Rossa


Dei pesci robot, in grado di rilevare l'inquinamento delle acque, sono stati rilasciati al largo delle acque spagnole. I pesci, lunghi circa 1,5 metri, somiglianti a delle carpe...
Leggi il post: Pesci robot antinquinamento

Dopo "An inconvenient truth" il film che ha lanciato Al Gore verso il Premio Nobel, un altro film documentario che darà una scossa definitiva alla nostra opulenta civiltà. Londra è sott'acqua; New Orleans non verrà ricostruita per la terza volta; il ghiaccio artico si è sciolto e l'agricoltura scarseggia. Le conseguenze di tutto ciò sono grandi disordini alimentari a livello mondiale e in definitiva il crollo della civiltà....
Leggi il post: La nostra... "era degli stupidi

16 marzo 2009

Giovedì scorso a San Paolo del Brasile il governo brasiliano e quello tedesco hanno stipulato un accordo per la costruzione di una torre alta 300 metri, che contribuirà a controllare i cambiamenti climatici nella regione della foresta pluviale dell'Amazzonia. La torre sarà alta quasi quanto la Torre Eiffel (324 metri)...
Leggi il post: Una torre alta 300 metri in Amazzonia per controllare l'inquinamento

Disse Pitagora: "ogni corpo celeste, ogni atomo produce un suono particolare dovuto al relativo movimento, ritmo o vibrazione".
Questo insieme di suoni o vibrazioni compongono...

Leggi il post: Le campane tibetane

Ieri sera sul piccolo schermo, precisamente su Italia Uno, è stato trasmesso il film "Blood diamond "(diamanti insanguinati), che quando 2 anni fa uscì nelle sale cinematografiche fece scendere in campo persino Nelson Mandela...
Leggi il post: Bambini soldato: una vita disperata

Dal Rapporto annuale sulle crisi dimenticate nel 2008 di "Medici senza frontiere" emerge che Somalia, Myanmar, Zimbabwe, Repubblica democratica del Congo, paesi nei quali migliaia di civili sono vittime di conflitti, fame e violazione dei diritti umani... "non fanno notizia" nei
telegiornali italiani...

Leggi il post: Le crisi nel mondo dimenticate dai mass media

Entro il 2030 quasi la metà della popolazione mondiale vivrà in zone con carenza d'acqua...
Leggi il post: Allarme Onu: nel 2030 la metà del pianeta sarà senz'acqua

La popolazione mondiale salirà a 9 miliardi di persone da qui al 2050. La stragrande maggioranza (7,9 miliardi) abiterà in Paesi in via di sviluppo, mentre la popolazione dei Paesi più ricchi rimarrà praticamente immutata (da 1,23 a 1,28 miliardi)...
Leggi il post: Onu, popolazione mondiale a 9 miliardi entro 2050

Apre domani a Istanbul il quinto Forum Mondiale dell'Acqua, fortemente voluto dal governo islamico moderato di Recep Tayyip Erdogan. Si tratta del più importante appuntamento a livello mondiale in questo campo...
Leggi il post: Turchia/ Domani a Istanbul il quinto Forum mondiale dell'acqua

L’economia mondiale ha toccato il fondo? Brasile: quali prospettive? Mercati Finanziari e Commodity: quali correlazioni e cosa attendersi? Industria dei Metalli Italiana: voce ai protagonisti. Questi alcuni dei temi di cui si parlerà in apertura della settima edizione di F.A.R.O. - Osservatorio delle Materie Prime - il 19 e 20 Marzo a Brescia in concomitanza con la fiera Made in Steel..../color]
Leggi il post: L'economia mondiale ha toccato il fondo?


Eravamo rimasti al fatto che era proprio il mondo animale ad aver avvertito per primo i mutamenti climatici, tant'è che in Abruzzo, gli orsi, invece di starsene tranquillamente in letargo se ne andavano a passeggio per le riserve; le farfalle svolazzavano in cerca di fiori e già si facevano vedere le famigerate cavallette, mentre le api si svegliavano con mesi di anticipo uscendo dall'alveare a gennaio anzichè a primavera. Questo capitava nell'inverno del 2007...
Leggi il post: Il ritorno delle api

10 marzo 2009

Il Primo Ministro dello Zimbabwe, Morgan Tsvangirai ha reso noto che nel suo paese i casi di decessi causati dall'epidemia di colera sono stati di gran lunga superiori a quelli riportati. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, più di 80 mila persone sono state infettate dal focolaio di sei mesi fa, con quasi 4 000 morti. Tsvangirai ha convocato una riunione di emergenza degli uffici sanitari e dei donatori...
Leggi il post: Povera Africa

La siccità in Amazzonia sta mettendo in pericolo l'ecosistema della foresta pluviale ed il clima globale. Questo secondo un rapporto pubblicato da Science.
Leggi il post: Il polmone verde del pianeta è malato

6 marzo 2009

DD45 è un macigno di 40 metri di diametro che va a spasso nello spazio, e ha rasentato il nostro bel pianeta azzurro a circa 70 mila chilometri di distanza. Dal 1973 mai nessun altro asteroide è passato così vicino alla Terra. Se avesse colpito il pianeta avrebbe provocato una catastrofe naturale con una potenza simile a quella di 1000 bombe atomiche, al pari, dicono gli scienziati, di quello che il 30 giugno 1908 si abbatte sulla Siberia, cancellando in un sol colpo 2000 chilometri quadrati di foresta.
Leggi il post: DD45, l'asteroide che sembrava più piccolino...

Gli scienziati non riescono a spiegarsi il motivo del perchè tante balene finiscono per arenarsi sulle spiagge della Tasmania (Australia). Ciò accade durante la loro migrazione da e per le acque antartiche.
Leggi il post: Centinaia di balene arenate in Tasmania

Se si visita Pechino in primavera e sperimenti le tempeste di polvere che si abbattono sui residenti che corrono via a proteggersi la testa con sacchetti di plastica, non si può che rimanere sorpresi di constatare che la città un giorno potrebbe essere inghiottita dal deserto di Gobi. Solo a 150 km i venti soffiano verso la capitale portando con se la sabbia del deserto calcolata in 2 km l'anno, con dune che delimitano il confine alte oltre i 30 metri. Nella loro scia, queste enormi tempeste di polvere hanno lasciato dietro di se intere città abbandonate e milioni di profughi ambientali. Inoltre hanno portato effetti bizzarri meteorologici, quali venti neri e piogge di fango, che attraversano il Pacifico giungendo sotto forma di granelli di pioggia su Vancouver o portare tramonti irreali a San Francisco.
Leggi il post: Cina: la grande muraglia verde

Una nuova ricerca del Pacific Institute stima che l'acqua in bottiglia è fino a 2000 volte a più alta intensità energetica dell'acqua del rubinetto. Similmente, l'acqua in bottiglia che richiede trasporti su lunghe distanze abbisogna di molta più energia dell'acqua in bottiglia prodotta e distribuita a livello locale. In effetti, a conti fatti, sembra che nel 2007 siano stati venduti circa 200 miliardi di litri di acqua in bottiglia in tutto il mondo. Solo negli Usa, il consumo annuale di acqua in bottiglia ha richiesto l'equivalente compreso tra i 32 e i 54 milioni di barili di petrolio, circa un terzo della percentuale del consumo totale di energia primaria degli Stati Uniti.
Leggi il post: Per produrre acqua in bottiglia si spreca troppo ma troppo petrolio...

1 marzo 2009

E' un freddo giorno di febbraio ma uomini giovani e vecchi sopportano la bassa temperatura coperti solo d'una sottile striscia bianca. Poi ad un segnale, tutti a tirarsi addosso il fango nell'acqua fredda... Il Dairokuten-no-Hadaka Matsuri è solo uno dei molti festival "nudi" in tutto il Giappone, spesso in inverno...

Leggi il post: Il festival Hadaka in Giappone

Gli scienziati affermano di poter combattere il riscaldamento globale mediante lo sparare nello spazio trilioni di specchi per deviare i raggi del sole, formando un gigantesco ombrellone di 100 mila miglia quadrate....

Leggi il post: Stop al global warming con un "ombrellone" di 100 mila miglia quadrate

Dopo l'accordo con la Francia per la realizzazione di 4 impianti di nuova generazione, in Italia si riapre la discussione, mai sopita, sul nucleare. Per fissione nucleare s'intende il bombardamento del nucleo dell'atomo di un elemento adatto, con neutroni. L'atomo spaccandosi, ottiene due nuclei più leggeri e rilascio di energia, cioè la fissione nucleare, ovvero la frammentazione dei nuclei, appunto la parte radiottiva. La scoperta della fissione risale agli esperimenti di Enrico Fermi nel 1934 ed oggi, dopo decenni di nucleare nel mondo (sino al 1987 anche in Italia), siamo arrivati ad una terza generazione, più evoluta, e già addentro alla quarta...

Leggi il post; Di nuovo il nucleare in Italia

Altre notizie di Febbraio 2009

Il cambiamento climatico renderà New York più calda e più piovosa. Il livello del mare aumenterà di 4 metri e la città avrà maggiori probabilità di inondazioni nei decenni a venire. E' quanto ha riferito alla stampa il Commissario Steve Lawitts del Dipartimento di Protezione Ambientale ieri l'altro.
continua su Il professor Echos

Dallo scorso 2 febbraio Nuclear.ru, il portale russo specializzato nell’informazione su tutto ciò che riguarda l’energia e l’industria del nucleare, ha indetto un concorso di bellezza: Miss Atom 2009, che si concluderà il 6 marzo con la proclamazione della vincitrice che sarà votata online.

La cosa singolare è che le concorrenti potranno accedere al concorso solo se lavorano in centrali nucleari. Da ciò si deduce, senza dover dire se a torto o a ragione, con quale "spirito" venga considerata questa forma di energia nella grande Russia. Le donne russe, dipendenti o meno di centrali nucleari, sono proprio delle belle figliole!


La Russia ha 29 reattori nucleari operativi in nove centrali nucleari, tutti sorvegliati da Rosenergoatom, un'organizzazione gestita dallo stato governata dal Ministero di energia atomica (Minatom), meno la centrale nucleare di Leningrado, che dal1992 è sotto la diretta supervisione di Minatom.

continua sul blog


Semmai l'umanità fosse stata capace di comprendere cosa sarebbe potuto diventare il mondo se non si fosse cambiato il modus vivendi che la società del primissimo XXI secolo ha sconsideratamente adottato, probabilmente, oggi, non mi sarebbe possibile parlarvi di questo rapporto.

Purtroppo, ciò non è avvenuto e le conseguenze di questa grave mancanza, che l'uomo ha deliberatamente ignorato, potrebbero determinare effetti disastrosi per le future generazioni, le quali, nel vano tentativo di riparare i danni dei loro irresponsabili antenati, potrebbero incorrere in guerre, carestie ed epidemie scoppiate così, quasi per caso, improvvisamente, qui e la, per il continente africano, "preso a prestito", quale primo "laboratorio" del pianeta.


Questo è solo l'inizio di quello che, spero, diventerà un romanzo. Mi auguro di portarlo a termine poichè quello di cui parlerà dovrà indurci a riflettere serenamente, pacatamente sulle malefatte di molti di noi uomini... Se volete seguirlo, nella sua lenta evoluzione, potete farlo andando su Freeredactor.blogspot, il luogo fisico del web sul quale lo sto scrivendo... Saluti LV

8 febbraio 2009
Tra un paio di settimane passerà vicino alla Terra, a soli 60 milioni di chilometri (per lo spazio va considerata una misura assai modesta), la cometa Lulin (conosciuta anche come C/2227 2007 N3), scoperta nel 2007 da un pool di astronomi di Cina e Taiwan e ripresa con la fotocamera l'11 gennaio di quest'anno dall'astrofilo Gregg Ruppel, di St. Louis, Missouri. Sarà possibile vederla a occhio nudo specialmente nelle zone rurali, dove la rifrazione della luce è minore (nella migliore delle ipotesi sarà di circa magnitudo 5 o 6) e sarà osservabile nel cielo in direzione est-sud-est prima dell'alba del 24 febbraio. La scoperta della cometa, fa parte di un progetto denominato Lulin Sky Survey (LUSS), il quale si propone di esplorare le diverse popolazioni di piccoli corpi del sistema solare, in particolare di quegli oggetti che potrebbero essere un pericolo per il nostro pianeta.[color]

Fonte: The sunday post

Circondato da enormi camion utilizzati per l'estrazione del carbone a Cerrejon, in Colombia, in una delle più grandi miniere del mondo a cielo aperto, i ricercatori hanno scoperto le ossa fossilizzate di un super-serpente e delle sue prede, serpenti, coccodrilli e tartarughe marine, insieme al materiale vegetale di fossili più antichi della foresta pluviale delle Americhe, che prosperava nel luogo circa 58-60 milioni di anni fa. Le ricerche, organizzate da Carlos Jaramillo, dello staff scientifico della Smithsonian Tropical Research Institute in Panama e dal paleontologo Jonathan Bloch della University of Florida's Museum of Natural History, hanno portato alla luce una nuova specie di serpente, che hanno chiamato, proprio per le sue enormi dimensioni (lungo 13 metri e pesante 1140 chili), Titanoboa di Cerrejon, Secondo il Guinness Book of World Records, il più lungo serpente mai misurato era un pitone, che raggiungeva i 10 metri di lunghezza e pesava 183 chili.[color]

Fonte: The sunday post

7 febbraio 2009
Da quando gli scienziati hanno proposto per la prima volta la possibilità che sul nostro pianeta possono verificarsi la diffusione di virus derivanti dai cambiamenti climatici... e non solo (si pensi, ad esempio, alla rapida diffusione di certe malattie per via degli oltre 2 miliardi di passeggeri che viaggiano in aereo, facendo diventare molti di noi dei potenziali untori globali), sono state sollevate le prime serie preoccupazioni allorchè sono sorte implicazioni per la diffusione degli arbovirus, trasportati da artropodi (acronimo di arthropod-borne viruses), come zanzare, moscerini, zecche... Tuttavia, sebbene le alterazioni delle temperature e le precipitazioni sono fattori importanti tali da rendere un territorio ospitale ad una invasione di arbovirus, sono in gioco nuovi tipi di emergenze virali.... Continua su "Il professor Echos"

La prima guerra chimica abbattè una fortezza romana sulle rive del fiume Eufrate...


Una invenzione rivoluzionaria nel campo dell'illuminazione


5 febbraio 2009

Un angusto tunnel sotto Dura, una fortezza romana in Medio Oriente, a ridosso del fiume Eufrate, nel 256 dC, è stato teatro di un violento assedio da parte del potente impero persiano. Sebbene della battaglia non esista nessun'annotazione storica, i resti archeologici hanno contribuito a mettere a fuoco quanto accadde...
Continua su "il professor Echos"

Odyssey Marine Exploration, una compagnia di salvataggio americana con base in Florida, sembra abbia trovato in acque internazionali i resti del naufragio di una leggendaria nave da guerra britannica affondata al largo delle isole nel Canale della Manica inglese nel 1744. Nel tragico naufragio persero la vita più di 1100 membri dell'equipaggio, tra cui l'ammiraglio Sir John Balchen.

Odyssey Marine Exploration, la quale necessita del permesso del governo britannico per poter dare il via alle operazioni di recupero, è atteso oggi circa maggiori particolari sul grande rinvenimento di HMS Victory, precursore della famosa nave ammiraglia di Nelson. Secondo gli esperti il valore della nave, compresi i cannoni di ottone, potrebbe valere milioni di sterline.

HMS Victory è stata descritta da alcuni esperti marittimi come "la più bella nave del mondo" del suo tempo...

Leggi l'articolo intero

Un gruppo di ricercatori australiani e americani, impegnati nello studio dell'impatto dei cambiamenti climatici sui coralli, si sono imbattuti casualmente in un nuovo mondo sottomarino a sud dell'isola della Tasmania.

Usufruendo della tecnologia d'uno speciale dispositivo teleguidato, equipaggiato con videocamera ad altissima risoluzione, sono state catturate immagini di nuove specie animali e vegetali ad oltre tremila metri di profondità, nell'Oceano australiano. Sono circa 274 nuove specie, tra i quali grandi ragni marini, stelle e coralli sinora sconosciuti che andranno ad arricchire i libri di buiologia marini. Si teme, tuttavia, che se i livelli di anidride carbonica non si abbasserranno, la vita marina attorno alla Barriera corallina, potrebbe diventare solo un ricordo entro la fine di questo secolo. Sarebbe una grave perdita per il mondo scientifico, considerando che alcuni coralli hanno 10 mila anni di vita e contengono preziosissime informazioni sul clima da quell'epoca sino ad oggi.

Rischiano l'estinzione, anche migliaia di specie di piante officinali. Usate da secoli per confezionare sia rimedi tradizionali, sia moderni farmaci, oggi sono a rischio per colpa della coltivazione intensiva, dell'inquinamento e per la distruzione degli habitat naturrali in cui prosperano. A sostenere che tra le 15 e le 50 mila specie spariranno a breve, è un'équipe di esperti del gruppo internazionale Plantlife che si batte per la loro conservazione.


20 genn. 2009

Per andare al blog su Google



Fonte: `REDAZIONE`
 

Torna alle news della categoria "NEWS"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » Forest news
 » onlinenewspapaer
 » Atlasobscura
 » Focus
 » Mexico news
 » Scidev.net
 » Science magazine
 » Stumbleupon
 » Aljazeera.com
 » SCMP
 » BBC news
 » Top News
 » Gulf Time
 » TheVergecom
 » ECO WATCH
 » FOURWINDS
 » Scubatravel
 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.newseum
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » Informador
 » GIZMONDO
 » Reuters
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb