12/02/2010 global warming  
La fine dell' IPCC?

Il rapporto IPCC 2007 prevedeva la scomparsa dei ghiacciai dell'Himalaya entro 25 anni; l'imminente morte di quasi metà della foresta pluviale amazzonica, e gravi danni da uragani sempre più forti - il tutto in contraddizione con le opinioni di esperti, che la pensavano in altro modo, le cui analisi venivano ignorate dalla redazione IPCC per motivi prevalentemente ideologici.

Addirittura in alcuni casi, forse troppi, inganni che non ti aspettavi, come quello che accadde a Le Maldive, di cui si diceva che stavano affondando, e allora siccome le misurazioni dell'acqua dell'oceano era basata sull'altezza di un albero che era una vita ch'era radicato da quelle parti, e dal cui livello si poteva intuire il livello di altezza, allora, si è pensato di segarlo...

Questi eventi hanno dimostrato non solo una sciatteria generale delle procedure dell'IPCC, ma anche una distorsione estrema - del tutto inadeguata ad un sondaggio presumibilmente imparziale scientifico. Di per sé, non inficia la conclusione IPCC di base - che parte del riscaldamento del pianeta nella seconda metà del 20 ° secolo è stato causato dalle attività umane, presumibilmente dalla crescita dei gas serra come l'anidride carbonica. Eppure tutti questi passi falsi impallidiscono di fronte al ClimateGate, che chiama in causa i dati dellei temperature molto utilizzati dai risultati dell'IPCC.

Che il Global warming di origine antropica sia fondato su dati falsati dall'ente governativo non ci sono dubbi. Ma che sia anche implicato in una sinistra cospirazione per commettere frodi, fa pensare.

L'e-mail trapelato nell'autunno del 2009 perme di rintracciare le macchinazioni di un gruppo piccolo ma influente di scienziati climatologi americani ed inglesi che hanno giocato il ruolo principale nei rapporti IPCC. Sembra che questo gruppo, che controllava l'accesso ai dati delle temperatura di base, sia stato in grado di produrre il riscaldamento " manipolando l'analisi dei dati, rifiutando finanche di condividere le proprie informazioni sui dati di base o di dettagli della loro analisi con scienziati indipendenti che li avevano richiesti - in violazione della libertà di informazione. Il piano riuscì grazie anche al valido contributo di riviste prestigiose, come Science e Nature. E con esso prese il via tutta una serie d'intrecci, d'interessi, di false solidarietà, di affari con aziende di energie rinnovabili, contratti internazionali, eolico, solare, green qui e green la... Dimenticandoci forse che ci sono stati periodi di gran caldo, come il "Medieval Warm Period" tra il 900 e il 1300 AD e un repentino 'Little Ice Age," che he ha raggiunto il culmine nel 17o secolo, terminato a metà degli anni 1800. Questa "magia fredda", però, può solo essere una breve interruzione per il riscaldamento globale della Terra tendenza. Solo il tempo potrà dirlo.

Entro la fine di questo 21 ° secolo, una grande raffreddamento potrà verificarsi, che potrebbe portare ad una espansione dei ghiacciai in tutto il mondo e a tutte le latitudini. Si potrebbe anche intavvedere una nuova Era Glaciale. Sul lungo termine, i dati climatici rivelano che le grandi glaciazioni hanno ricorrenza ogni circa 11.500 ogni anno. L'ultima glaciazione è finita poco meno di 11.000 anni fa.
Ancora un po' e ci saremo. Noi no, ma per quei poveracci che dovranno sorbirsela, sarà duro!


Fonte: forum.crisis

IPCC





Fonte: Redazione
 

Torna alle news della categoria "global warming"
Torna alla pagina delle news

SITI SUGGERITI

 » Stumbleupon
 » Aljazeera.com
 » SCMP
 » BBC news
 » Top News
 » Gulf Time
 » TheVergecom
 » ECO WATCH
 » FOURWINDS
 » Scubatravel
 » Newser
 » QUARTZY
 » Smithsonian magazine
 » Limes on line
 » gateway to victory...
 » Haaretz
 » Televideo RAI
 » Tecnologia e ambiente
 » Sustainable security
 » www.thenational.ae
 » Acqua
 »  Newspapers
Internet Public Library:
 » notizie dal Golfo
 » To day front page
 » Indian express
 » Nature world news
 » EBIBLE
 » ElvuxBiz
 » Global research
 » News.com.au
 » MongabayCom
 » Science world report
 » Pulse.com
 » www.greenleft
 » News10
 » Ecogeek
 » ifrepress
 » Reuters
 » Maktoob
 » Pravda
 » www.onlinenewspapers.com
 » www.newseum
 » Gazette Times news
 » WorldWatch
 » CIA
 » GeoHive: Global Statistics
 » Link the sunday post
 » Mappedup
 » Secret of the fed
 » Good net org
 » USA today
 » Africa journalism
 » French tribune
 » FOREST NEWS
 » Science magazine
 » jn1.tv
 » allvoices.com
 » whatsonxiamen.com
 » Greenprophet
 » Nydaily news
 » Business week
 » Tribune.com
 » Oneworld
 » pbs.org
 » Onearth.org
 » .business and leadership
 » Online.WSJ
 » News Yahoo
 » Spiegel online
 » somali peacemaker
 » Inter Press Service
 » Dagospia
 » ABC Article direct
 » Drudge Report
 » GLOBAL GEOGRAFIA
 » Diggita.it
 » TREE HUGGER
 » news africa
 » Informador
 » GIZMONDO
 » Reuters
 » Voa news
 » BBC mundo

FOCUS

Sito Online di Euweb